Istituto piemontese per la storia della Resistenza e della societÓ contemporanea  
Lapidi della città di Torino ai caduti per la liberazione
freccia sinistra torna alla ricerca freccia sinistra home page
Lapide N° del 27/01/1945
Indietro Avanti
Indirizzo: corso Vigevano 48
Intestazione:
Bongiovanni Luigi
Romanelli Edoardo
mappa topografica
Descrizione:
Fonti:
Caduti:
Cognome e nome Bongiovanni Luigi ritratto del caduto
Biografia Nato a Neive, in provincia di Cuneo, il 21 aprile 1883. Autista presso la fabbrica Wamar di corso Vigevano, militante nella 23¬ brigata Sap. Nel corso di furiosi scontri tra partigiani e nazifascisti durante le giornate insurrezionali, mentre si trovava di guardia allo stabilimento, si accorse di alcuni compagni colpiti da proiettili e schegge provenienti da carri armati. Immediatamente tent˛ di rintracciare un medico per soccorrerli, ma venne colpito al torace e spir˛ alcune ore dopo all'interno della Wamar mentre continuavano i combattimenti. Sulla lapide la data Ŕ 27.1.1945.
Data 27/04/1945
Fonti Asct, 1947 - IX 6, Gabinetto del Sindaco, c. 645, f. 8, Relazione di Anna Peracchiotto, impiegata Wamar, 3.5.46
Aisrp, Banca dati Partigianato piemontese
Aisrp, Fondo Originario, Fondazione SolidarietÓ Nazionale, scheda n. 2070

Cognome e nome Romanelli Edoardo ritratto del caduto
Biografia Nato a Casale Monferrato, in provincia di Alessandria, il 28 febbraio 1893, abitante in via Nicola Fabrizi 112. Militante delle Sap del 4░ settore cittadino, tecnico alla Wamar di corso Vigevano 46. Gravemente ferito il 27 aprile 1945, nel corso degli scontri tra reparti tedeschi e fascisti e i sappisti della fabbrica durante l'insurrezione, morý il 15 maggio.
Data 15/05/1945
Fonti Asct, 1947 - IX 6, Gabinetto del Sindaco, c. 645, f. 8
Aisrp, Banca dati Partigianato piemontese
Aisrp, Fondo Originario, Fondazione SolidarietÓ Nazionale, scheda n. 2032

ultimo aggiornamento 29.01.2008 -