Istituto piemontese per la storia della Resistenza e della societÓ contemporanea  
Lapidi della città di Torino ai caduti per la liberazione
freccia sinistra torna alla ricerca freccia sinistra home page
Lapide N° del 28/03/1945
Indietro Avanti
Indirizzo: via Gioberti 15a
Intestazione:
Leona Francesco
Rossotto Lorenzo
mappa topografica
Descrizione:
Fonti:
Caduti:
Cognome e nome Leona Francesco ritratto del caduto
Biografia Nato a Torino il 25 gennaio 1926. Abitava a Torino in via Mongreno, faceva parte della Divisione polizia partigiana Nunzio, col nome di battaglia Ceo. Venne fucilato a Torino in via Gioberti 15 con il compagno Lorenzo Rossotto, entrambi dopo essere stati catturati nel negozio di tintoria gestito dalla moglie di un ufficiale fascista e trovati in possesso di armi. Decorato con medaglia di bronzo al valor militare.
Data 28/03/1945
Fonti Aisrp, Banca dati Partigianato piemontese
"La Fiaccola Ardente", 5, n. 4, aprile 1950, p. 2
G.Vaccarino, C.Gobetti, R.Gobbi (a cura di), L'insurrezione di Torino, cit., p. 145
Seicento giorni nella Resistenza, Torino, cit., p. 223
Aisrp, Fondo Associazione nazionale famiglie martiri caduti per la libertÓ

Cognome e nome Rossotto Lorenzo Giuseppe ritratto del caduto
Biografia Nato a Torino il 6 maggio 1926. Abitante a Torino in via Reggio 1. Faceva parte della Divisione polizia partigiana Nunzio. Decorato con medaglia di bronzo al valor militare.
Data 28/03/1945
Fonti Asct, scheda anagrafica
Aisrp, Banca dati Partigianato piemontese
G.Vaccarino, C.Gobetti, R.Gobbi (a cura di ), L'insurrezione di Torino, cit., p. 145
Seicento giorni nella Resistenza, Torino, cit., p. 255
Aisrp, Fondo Associazione nazionale famiglie martiri caduti per la libertÓ

ultimo aggiornamento 29.01.2008 -