Profilo biografico: Guido Argenta

Guido Argenta
14/12/1914, Asti (AT), Italia

Guido Argenta nasce ad Asti il 14 dicembre 1914 da famiglia antifascista. Arruolatosi in marina adolescente, l'8 settembre torna a casa e lavora come ferroviere. Nel febbraio 1944 inizia la sua attività di partigiano e viene nominato comandante di un distaccamento garibaldino. Catturato in combattimento il 6 dicembre 1944 nei pressi di Costigliole d'Asti, viene portato alle Nuove di Torino. Trasferito al campo di Bolzano, viene deportato (trasporto Tibaldi n. 115) e l'11 gennaio 1945 arriva al Lager di Mauthausen dove gli viene assegnato il numero di matricola 115352. Classificato come Schutzhäftlinge (prigioniero per motivi di sicurezza), dichiara il mestiere di macchinista nelle ferrovie dello stato. Passa in seguito nei sottocampi di Grein e di Gusen 2. Viene liberato dagli americani a Mauthausen il 5 maggio 1945.
Dopo l'itis si arruola in marina e vi resta molti anni

Testimonianze presenti in archivio

Documento CARTACEO Trascrizione intervista a Guido Argenta
Documento SONORO Registrazione intervista a Guido Argenta

Citazioni di o su Guido Argenta in Monografia

Guido Argenta, Deportazione e schiavismo nazista: aspetti, considerazioni, testimonianze, Cavallermaggiore (CN), Gribaudo Editore, 1991, [prefazione di Bruno Vasari];
Guido Argenta - Nicola Rolla, Le due guerre 1940-1943 - 1943-1945. Censimento "cippi e lapidi" in provincia di Cuneo, Cuneo, Tipografia dell'Amministrazione Provinciale, 1985;
Guido Argenta, Gli oppositori al nazifascismo dimenticati, Asti, Gribaudo Editore, 1993;
Guido Argenta, Guerra di liberazione: 1943-1945 : i caduti partigiani della provincia di Cuneo, Guido Argenta (cur.), Cuneo, Tipografia dell'Amministrazione Provinciale, 1989;
Guido Argenta - Nicola Rolla, Censimento fotografico "Cippi e lapidi", Cuneo,  Istituto storico della Resistenza in Cuneo e provincia, 1981;
Guido Argenta, Ardite imprese: dalle esplorazioni polari del "Norge" e dell' "Italia" al raid di Francescode Pinedo e Italo Balbo, Asti, Gribaudo Editore, 1995;

Citazioni di o su Guido Argenta in Articolo di monografia

Cesare Manganelli, Sergio Vizio, Resistenza e deportazione nel Basso Piemonte in Contadini e partigiani. Atti del Convegno storico (Asti, Nizza Monferrato 14-16 dicembre 1984), Isral, Israt (cur.), Alessandria, Edizioni Dell'Orso, 1986, pp.259, [Il saggio utilizza le interviste raccolte nell'Archivio della deportazione piemontese];

Citazioni di o su Guido Argenta in Articolo di periodico

Schede bibliografiche. Guido Argenta-Nicola Rolla: "Le due guerre 1940-1943, 1943-1945" in "Patria Indipendente", a. 36, n.5, 29 marzo 1987, pp.30;
Michele Calandri, Guido Argenta in "Il presente e la storia", a. 2002, n.61, pp.363-364, [periodico dell'Istituto storico della Resistenza e della Società contemporanea in provincia di Cuneo];

Citazioni di o su Guido Argenta in Film

Memoria del lager: incontro con Guido Argenta (La), regia di Mario Renosio, 1993, Asti, Istituto per la Storia della Resistenza e della Società contemporanea in provincia di Asti, [http://www.israt.it/videoteca/filmatiarchivio.doc.];

Keywords

attività partigiana ; carcerazione ; deportazione ; trasporto 115 Tibaldi
Asti, AT ; campo di transito, Bolzano, BZ ; carcere Le Nuove, corso Vittorio Emanuele II 127, Torino, TO ; Costigliole d'Asti, AT ; Grein, Austria ; Gusen II, Sankt Georgen an der Gusen, Austria ; Mauthausen, Austria
Argenta, Guido
Formaz. part. Garibaldi
Adp uomini

Visualizza i contributi lasciati su questo documento


Serena Manfredi  15/07/2009  11/02/2010

Come citare questa fonte: Argenta, Guido  in Archos Biografie [IT BP232]