Profilo biografico: Giuseppe Beccaris

Giuseppe Beccaris
09/01/1915, Torino (TO), Italia
21/07/1989, Torino (TO), Italia

Giuseppe Beccaris, di famiglia operaia e antifascista, nasce a Torino il 9 gennaio 1915. Artigiano tappezziere, dopo l'8 settembre entra come operaio alla Valzer. Nel marzo 1944 viene fermato nel corso di una retata perché sprovvisto del documento di riconoscimento e incarcerato alle Nuove di Torino. Trasferito a Bergamo, da qui viene deportato (trasporto Tibaldi n. 34) e arriva a Mauthausen il 20 marzo 1944, dove gli viene assegnato il numero di matricola 58700. Classificato come Schutzhäftlinge (prigioniero per motivi di sicurezza), dichiara il mestiere di tappezziere. In seguito assegnato ai sottocampi di Gusen I e II, viene liberato nel "Campo Russo" di Mauthausen dagli americani l'8 maggio e rientra in Italia a giugno 1945. Muore a Torino il 21 luglio 1989.


Testimonianze presenti in archivio

Documento CARTACEO Trascrizione intervista a Giuseppe Beccaris
Documento SONORO Registrazione intervista a Giuseppe Beccaris

Citazioni di o su Giuseppe Beccaris in Monografia

Raffaele (Ferruccio) Maruffi, Codice Sirio, Raffaele (Ferruccio) Maruffi (cur.), Trofarello, 1992, pp.24, 256;
Ferruccio Maruffi, La pelle del latte (I racconti del "dopo" lager), Trofarello (TO), stampa Tipografia C2 , 1996, pp.206;

Citazioni di o su Giuseppe Beccaris in Articolo di periodico

Bruno Vasari, In morte di Giuseppe Beccaris in "Triangolo Rosso", a. 15, n.3-4, aprile-maggio 1990, pp.19;

Keywords

deportazione ; trasporto 34 Tibaldi
Bergamo, BG ; carcere Le Nuove, corso Vittorio Emanuele II 127, Torino, TO ; Gusen I, Austria ; Gusen II, Sankt Georgen an der Gusen, Austria ; Italia ; Mauthausen, Austria ; Torino, TO
Beccaris, Giuseppe
Az. Valzer
Adp uomini

Visualizza i contributi lasciati su questo documento


Serena Manfredi  15/07/2009  31/10/2011

Come citare questa fonte: Beccaris, Giuseppe  in Archos Biografie [IT BP241]