Profilo biografico: Maria Alessandra Pallavicino di Ceva e di Priola

Maria Alessandra Pallavicino di Ceva e di Priola
23/08/1921, Torino (TO), Italia

Maria Alessandra Pallavicino di Ceva č nata a Torino il 23 agosto 1921. Viene arrestata insieme alla sorella Maria Camilla, in quanto partigiane, il 24 aprile 1944 a Nucetto (CN), quindi imprigionata a Genova (Marassi) e nel campo di transito di Fossoli. Con la chiusura del campo č traportata a Verona e di qui deportata a Ravensbruck, insieme alla sorella, il 2 agosto 1944 (trasp. 70 Tib.). Immatricolata col n. 49568, viene trasferita nel sottocampo di Rechlin, dove rimane fino alla liberazione (8 maggio 1945).


Testimonianze presenti in archivio

Documento CARTACEO Trascrizione intervista a Maria Alessandra Pallavicino di Ceva
Documento SONORO Registrazione intervista a Maria Alessandra Pallavicino di Ceva

Citazioni di o su Maria Alessandra Pallavicino di Ceva e di Priola in Monografia

Maria Camilla Pallavicino di Ceva e di Priola, "Non perdere la speranza" : la storia di due sorelle in lager, Elisa Mora (cur.), Alessandria, edizioni dell'Orso, 2009;

Keywords

deportazione ; trasporto 70 Tibaldi
carcere di Marassi, Genova, GE ; Fossoli, Carpi, MO ; Malchow bei Neustrelitz, Germania ; Ravensbruck, Germania ; Rechlin, Germania
Pallavicino, Maria Alessandra, Pallavicino di Ceva e di Priola Maria Alessandra ; Pallavicino, Maria Camilla, Camilla, Pallavicino di Ceva e di Priola Maria Camilla
Adp donne

Visualizza i contributi lasciati su questo documento


Berruti Barbara    15/01/2010

Come citare questa fonte: Pallavicino di Ceva e di Priola, Maria Alessandra  in Archos Biografie [IT BP356]