Profilo biografico: Bruno Simioli

Bruno Simioli
17/08/1922, Copparo (FE), Italia

Bruno Simioli nasce il 17 agosto 1922 a Copparo (FE) da famiglia antifascista. Arruolatosi in marina, dopo l'armistizio si unisce ai partigiani attivi in val Sangone. Viene ferito e catturato dai fascisti a Rivalta (TO) durante un'azione nell'ottobre 1944. Condotto al carcere Le Nuove (TO), è in seguito trasferito prima a San Vittore (MI) e quindi al campo di transito di Bolzano. L'8 gennaio 1945 è deportato a Mauthausen (trasporto Tibaldi n. 115) dove giunge il giorno 11 dello stesso mese. Qui gli viene assegnato il numero di matricola 115724. Classificato all'arrivo come Schutzhäftlinge (prigioniero per motivi di sicurezza), dichiara il mestiere d'installatore meccanico. E' liberato dall'armata americana il 5 maggio 1945.


Testimonianze presenti in archivio

Documento CARTACEO Trascrizione intervista a Bruno Simioli
Documento SONORO Registrazione intervista a Bruno Simioli

Citazioni di o su Bruno Simioli in Articolo in sito web

I caduti di piazza Martiri della Libertà in "rivolidistoria.it", "http://www.rivolidistoria.it/interviste/Bruno Simioli.pdf";
Intervista a Bruno Simioli in "http://www.scuolaprimolevi.it/Testimoni/Percorsi/Rastrellamenti.htm", 11 marzo 2003;

Keywords

attività partigiana ; carcerazione ; deportazione ; trasporto 115 Tibaldi
campo di transito, Bolzano, BZ ; carcere Le Nuove, corso Vittorio Emanuele II 127, Torino, TO ; carcere San Vittore, Milano, MI ; Copparo, FE ; Mauthausen, Austria ; Rivalta, TO ; val Sangone
Simioli, Bruno
Adp uomini

Visualizza i contributi lasciati su questo documento


Susanna Braccia    04/12/2009

Come citare questa fonte: Simioli, Bruno  in Archos Biografie [IT BP392]