Profilo biografico: Silvestro Silvio Tedeschi

Silvestro Silvio Tedeschi
04/02/1924, Anzola d'Ossola (VB), Italia
Coniugato
Silvestro Silvio Tedeschi nasce il 4 febbraio 1924 ad Anzola d'Ossola (VB), allora provincia di Novara. Falegname, dopo l'armistizio si schiera con i partigiani. Tra il 10 e l'11 dicenbre 1944 è arrestato a Mottarone (VB) e condotto prima al carcere di Novara e poi a San Vittore. Trasferito al campo di transito di Bolzano, il 1° febbraio 1945 è deportato a Mauthausen (trasporto Tibaldi n. 119) dove giunge il 4 dello stesso mese. Qui gli viene assegnato il numero di matricola 126455. Classificato all'arrivo come Schutzhäftlinge (prigioniero per motivi di sicurezza), dichiara il mestiere di elettricista. E' liberato dall'armata americana il 5 maggio 1945.


Testimonianze presenti in archivio

Documento CARTACEO Trascrizione intervista a Silvio Silvestro Tedeschi
Documento SONORO Registrazione intervista a Silvio Silvestro Tedeschi

Citazioni di o su Silvestro Silvio Tedeschi in Articolo di periodico

Filippo Colombara, Memorie di una guerra infinita in "Ieri Oggi Novara", n.4-5, aprile 1996, pp.28-90, [A pag. 77 è citata la testimonianza orale di Silvestro Silvio Tedeschi];
Gisa Megenes, Ce l'ho ancora in mente adesso in "Resistenza Unita", a. 17, n.12, dicembre 1985, pp.3, [A pag. 3 è citato Silvestro Silvio Tedeschi. L'autrice si chiama Magenes];

Keywords

attività partigiana ; carcerazione ; deportazione ; trasporto 119 Tibaldi
Anzola d'Ossola, VB ; campo di transito, Bolzano, BZ ; carcere San Vittore, Milano, MI ; Mauthausen, Austria ; Mottarone, Stresa, VB ; Novara, NO
Tedeschi, Silvestro, Silvio
Adp uomini

Visualizza i contributi lasciati su questo documento


Susanna Braccia    06/10/2009

Come citare questa fonte: Tedeschi, Silvestro Silvio  in Archos Biografie [IT BP396]